03/05/2017 - Scritto da: Presidente

GIOMI:

Il Presidente della Fidal  interviene per spiegare il senso del report  presentato nel corso del recente  Council  dell'European Athletics. " Qui non si parla di alcuna cancellazione - spiega il presidente  FIDAL Alfio Giomi, all'indomani  dell'annuncio  dell'European  Athletics sul report  elaborato  dall'apposito  project Team sulla possibile " rivoluzione "  dei record mondiali ed europei - Nel corso della riunione di Parigi a cui ero presente  in quanto membro del Council dell'Associazione Europea, è stato semplicemente  stabilito  che quella bozza di progetto andasse avanti e che diventasse  un punto di partenza di un lavoro che per me durerà anni. la premessa, però, è stata chiara:  non si cancella nulla. E quei primati  europei e mondiali, ove si dovesse arrivare  ad una formalizzazione istituzionale della proposta a livello  internazionale, resteranno per sempre  in un elenco di record storici, al fianco di record ratificati  secondo le nuove norme. Io stesso ho proposto che nel documento l'espressione " Former  European  Record  Holder " fosse  sostituita con " Historical European Record  Holder " I contenuti di questo report - aggiunge il presidente  della Federatletica - va inevitabilmente  a toccare tante sensibilità ed è comprensibile che possa  generare discussioni  da cui trarre ulteriori spuinti di riflessione. Il tutto avviene  in un momento in cui il mondo  dell'atletica sta cercando  di ridisegnare se stesso a livello globale per ridare credibilità ad uno sport che in questi ultimi tempi  è stato più volte messo in ombra. E proprio in questa direzione cercano di andare spunti come questo, ma migliorare cancellando  cento anni di storia  non avrebbe alcun senso".